Arriva il viagra femminile: le donne dicono addio al calo del desiderio sessuale

Si chiama Addyi ed è una pillola rosa definita il “viagra femminile”, che sarà messa in vendita dal prossimo 17 ottobre. Permette alle donne in fase di pre-menopausa di combattere il calo cronico del desiderio, stimolando le proprie voglie sessuali.

viagra-femminile

A 17 anni dalla nascita del Viagra, la pillola blu che ha cambiato la vita agli uomini con problemi di erezione, arriva anche la sua versione femminile. Si tratta di una pasticca rosa che permette alle donne di combattere il calo cronico del desiderio, stimolando le proprie voglie sessuali. E’ prodotta dalla Sprout Pharmaceuticals nella Carolina del Nord, contiene un medicinale chiamato filibanserina e sarà messa in commercio con il nome di Addyi.

Il viagra femminile funziona in modo molto semplice: basta prendere la pillola rosa prima di andare a letto, di modo che nella notte il farmaco abbia il tempo di agire a livello cerebrale sui neurotrasmettitori legati all’eccitazione, alzando i livelli di dopamina e serotonina.  Naturalmente non mancano i possibili effetti collaterali, come l’abbassamento della pressione e la perdita di coscienza. In molti si sono lamentati del fatto che questo medicinale trasformi il naturale calo della libido in una vera e propria malattia.

Prima dell’attuale approvazione, la pillola rosa era stata bocciata per ben 2 volte dalla Fda, nel 2010 e nel 2013, tanto che le lobby avevano cominciato ad accusare l’autorità sui farmaci Usa di discriminare le donne e di impedirgli di controllare la propria vita sessuale. “E’ stato un viaggio significativo quello che ci ha portati a questo momento memorabile”, ha dichiarato il Ceo della Sprouts Frarmaceuticals, Cindy Whitehead.  Il farmaco comincerà ad essere venduto alle donne in fase di pre-menopausa solo dietro un’apposita prescrizione medica a partire dal prossimo 17 ottobre. Per i primi 18 mesi, però, il medicinale non sarà pubblicizzato direttamente ai consumatori, di modo da evitare di creare troppo clamore e polemiche.

I commenti sono chiusi.