8 panorami imperdibili dei Caraibi

Piscine naturali, inquietanti “crateri” subacquei, spiagge finissime ed un milione di colori: i Caraibi sono tutto questo, ma, anche lì, certe bellezze bisogna saperle cercare.

cuore-spiaggia-ragazze-638x425in foto: Foto da Pexeles.
Come riuscire ad individuare un numero limitato di panorami in un luogo che, ovunque si guardi, presenta qualcosa di eccezionale? Basti pensare a quante sono le isole dei Caraibi per capire quanto questa selezione sia stata difficile. Isole a cui è opportuno aggiungere gran parte della costa orientale del Centro-america perché, contrariamente a quanto si pensa in genere, il Mare caraibico non bagna soltanto gli arcipelaghi, ma anche, tra gli altri, Stati Uniti, Messico, Honduras, Costa Rica, Colombia, Venezuela e Nicaragua. Iniziamo proprio con la parte continentale e, in particolare, con una topologia molto tradizionale di panorama esotico a base di acqua cristallina e palme.

1. Riviera Maya, Messico
beach-palm-trees-riviera-maya-messico-638x425
in foto: Playa del Carmen, Quintana Roo, Messico (Foto da Flickr).

La Riviera Maya è la parte orientale della Penisola dello Yucatan e comprende un lungo tratto di costa ad alta vocazione turistica. Siamo nel Distretto di Quintana Roo del Messico. Il panorama che vi proponiamo, in particolare, è una veduta dalla Playa del Carmen.

2. Great Blue Hole, Belize
Great_Blue_Hole-638x425
E’ larga circa 300 metri ed è profondo 123, la Grande voragine blu si trova all’interno di un atollo distante circa 60 chilometri da Belize City. Lo spettacolo si offre incantevole sia dall’alto – da cui è possibile intuire la depressione grazie al contrasto cromatico – sia all’interno del buco. Bisogna necessariamente affidarsi a degli esperti, dato che il particolare ecosistema del Great Blue Hole include barracuda e diverse specie di squalo (tra cui martello, toro e tigre).

3. Isla de Providencia, Colombia
isla-providencia-colombia-caraibi
in foto: Isla de Providencia, Colombia (Foto di Luis Barreto).
L’Isla de Providencia è parte del Dipartimento dell’Arcipelago di San Andrés, Providencia e Santa Catalina. Si trova a circa 90 km a nord si San Andrés. Pur essendo parte dello Stato colombiano, l’Isla de Providencia si trova geograficamente più vicino al Nicaragua.

Your ads will be inserted here by

Easy Plugin for AdSense.

Please go to the plugin admin page to
Paste your ad code OR
Suppress this ad slot.

4. Anegada, Isole Vergini britanniche
anegada-638x425
in foto: Anegada, arcipelago delle Isole Vergini.
L’isola in lontananza protetta ed impreziosita da barriere di corallo è Anegada, una delle Isole Vergini britanniche. Sull’isola, al netto dei turisti, vivono circa 200 abitanti. Nonostante i suoi 38 km quadrati di superficie possano apparire pochi, si tratta per dimensione della seconda isola dell’arcipelago britannico dopo Tortola.

anegada-vista-aerea
in foto: Ancora Anegada (più da vicino).

5. San Juan, Costa Rica
santurce-puerto-rico
in foto: Santurce, San Juan, Puerto Rico (Foto di Breezy Baldwin).
Santurce è il distretto più grande e popoloso della capitale del Puerto Rico, San Juan. In quanto tale, l’esperienza che vi propone è un po’ diversa rispetto alla “solita” vacanza ai Caraibi, poiché, ponendovi di fronte al mare, con i piedi nella sabbia, vedrete quello che vi mostra la foto qui sopra: un tipico mare da sogno. Alle spalle però avrete i grattacieli di una metropoli che conta oltre due milioni di persone. Il desiderio di offrire ai propri ospiti una meta “diversa” rispetto alle altre, porta diverse crociere – tra cui Msc – a passare di qui.

6. Current, Eleuthera, Bahamas
eleuthera-bahamas
in foto: Spiaggia di Current sull’isola di Eleuthera, nelle Bahamas (Foto di Trish Hartmann).
Eleuthera si presenta eccezionale anche solo osservando una mappa: è un’isola “ad arco” lunga 180 chilometri, ma larga tra uno e due km. E’ una lingua di terra molto lunga che offre al turista una grande varietà di spiagge, da quelle sabbiose, a quelle di ciottoli fino a rocce che testimoniano antiche barriere coralline. Nella fattispecie proponiamo una spiaggia di Current, piccola località posta nella parte settentrionale dell’isola, quella più vicina a Nassau, capitale delle Bahamas.

7. Seven Mile Beach, Grand Cayman
seven-mile-beach-grand-cayman
in foto: Seven Mile Beach, Grand Cayman (Foto di James Willamor).
Grand Cayman non è soltanto la maggiore delle tre Isole Cayman e quella che ospita la capitale, George Town, ma è anche quella su cui si stende chiarissima la “Seven Mile Beach”. Questa lunga spiaggia viene spesso presentata come l’ultimo punto dei Caraibi “puro”, non ancora sfruttato dall’industria turistica. Si tratta infatti di 5,5 miglia (e non sette, come suggerisce il nome) di spiaggia libera di origine corallina. Purtroppo si tratta di una bellezza in rapida erosione  (da qui anche la riduzione di 1,5 miglia rispetto al nome), accelerata nel 2004 dall’uragano Ivan. La spiaggia comunque è lì, bianchissima ed irresistibile.

8. Half Moon Cay, San Salvador, Bahamas
great-stirrup-cay1
in foto: Una “piscina” naturale di Great Stirrup Cay a due passi dal mare (Foto di Robert Pittman).
Non sorprenda se torniamo ancora su una spiaggia delle Bahamas, ma bisogna ricordare che è sotto questa bandiera che si raccoglie la maggior parte delle isole caraibiche. Questa volta siamo su Great Stirrup Cay, un’isola che ha la particolarità di sviluppare al suo interno bacini che somigliano a vere e proprie isole naturali. Si tratta di una meta molto frequente nei percorsi crocieristici, in cui passa anche la Msc Crociere.

I commenti sono chiusi.